Dalla galleria alla passerella, nel 2012 l’arte si indossa in strada

Jil Sander + Picasso
Jil Sander + Picasso

Ogni tanto ci provano e sempre falliscono. Gli stilisti insistono con l’arte presa alla lettera, e anziché accennare tratti di ispirazione, ricopiano in forma integrale i soggetti.

In varie riviste si parla di questa tendenza “creativa” avvistata sulle passerelle di Milano, Londra, New York. Sembra che per la primavera/estate 2012, l’arte andrà indossata in strada. Ecco quindi una galleria di proposte, improponibili:

Jil Sander e Picasso, una liaison non riuscita. L’occhio, il naso, non sono quelli di Dora Maar e Jacqueline è un ricordo…

Rodarte + Van Gogh
Rodarte + van Gogh

Rodarte e van Gogh, un incontro poco stellare, un campo troppo solare

House of Holland + Gavin Watson
House of Holland + Gavin Watson

House of Holland e Gavin Watson, un’occasione mancata. Pretty in pink non riesce ad essere ribelle

Emilio de la Morena + Michael Lucero
Emilio de la Morena + Michael Lucero

Emilio de la Morena e Michael Lucero. Little Black Dress con schizzo di colore. Un po’ scontato, no?

Mary Katrantzou + John Chamberlain
Mary Katrantzou + John Chamberlain

Mary Katrantzou e John Chamberlain. Nel mare caotico delle stampe della designer, l’astrattismo di Chamberlain si perde e questa è la sua salvezza

Céline + Thomas Poulsen Fos
Céline + Thomas Poulsen (Fos)

Céline e Thomas Poulsen. Rispetto delle parallele, sintonia di colori, ma la poetica dell’arte diventa un corpetto troppo banale

Leave a Reply

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress